Dopo il diploma di Perito Agrario quale lavoro potrò fare?

Le opportunità lavorative che i diplomi di Agrario e di Agrotecnico possono offrire, sono innumerevoli se si considerano gli svariati settori di competenza, legati al comparto agroambientale e agroindustriale.

Quali sono gli sbocchi professionali che offre l'Istituto Agrario? La presidente della Re.N.Is.A. (Rete Nazionale degli Istituti Agrari), dott.ssa Patrizia Marini, risponde in questo video alle domande più importanti per uno studente interessato agli Istituti Tecnico e Professionale Agrario.

Ecco di seguito l'elenco delle principali opportunità lavorative:

- Libera Professione

- Direzione tecnica e amministrativa Aziende Agrarie, Zootecniche e Agroindustriali e  Cantine.

- Progettazione, realizzazione e cura del verde pubblico e privato.

- Consulenze tecniche ed estimative anche presso Tribunali in qualità di CTU e CTP.

- Perizie danni da avversità atmosferiche o da selvaggina, sulle coltivazioni e sui prodotti.

- Operazioni catastali di rilievo, di conservazione ed interpretazione di carte tematiche.

- Rilievi tecnici di situazioni di disagio ambientale e progettazione di interventi mirati alla stabilità e alla conservazione dei suoli e delle strutture paesaggistiche.

- Consulenze relative alla valorizzazione e miglioramento genetico dei prodotto sia vegetali che animali.

- Controllo e Certificazione della qualità dei prodotti agroalimentari sotto il profilo fisico-chimico, igienico ed organolettico - Attività di promozione e commercializzazione dei prodotti agrari e agroindustriali.

- Accesso a carriere di concetto nel settore pubblico e privato. 

- Insegnamento tecnico pratico negli Istituti Tecnici e Professionali Agrari.

- Impiego in qualità di Tecnico di laboratorio negli Istituti Tecnici e Professionali Agrari.

- Direzione di Parchi e Aree Protette.

- Accesso a tutte le facoltà universitarie